Escursioni Aprile Inforidea - Escursioni Roma e Lazio

"Il mondo è un libro pieno di Idee in Movimento da vivere con curiosità e passione!"
Vai ai contenuti

Escursioni Aprile Inforidea

Aprile 2020
(in continuo aggiornamento!)

Giovedì 02 Aprile
Passeggiate Verdi insieme ad Ass. ACER
Camminando tra le mura Serviane ed Aureliane
Trek urbano ad anello di circa 7 km tra Celio e Aventino, da Porta Capena a Porta San Sebastiano. Partendo da porta Capena, un suggestivo percorso ci porterà ad ammirare e visitare Monumenti, Chiese ed evidenze archeologiche, tra i più belli e caratteristici della città di Roma. Ammireremo dall'alto le Terme di Caracalla, visiteremo tra le altre la Basilica di San Giovanni a Porta Latina e vedremo (dall'esterno) la Basilica di Santa Balbina. Percorreremo il sorprendente camminamento delle Mura Aureliane e avremo modo di visitare l'annesso museo. Un'interessante percorso in una città che non finisce mai di stupirci!
DIFFICOLTA’: T
DISLIVELLO: irrilevante
LUNGHEZZA PERCORSO: 7,00 km ca.
TEMPO DI PERCORRENZA: 3,00 ore
La gita è riservata ai soci in regola con il tesseramento
TESSERA FEDERTREK: obbligatoria: € 15 adulti, € 5 minori di anni 18 - N.B. si ricorda ai partecipanti che è obbligatoria l’esibizione della tessera e la trascrizione del numero.
CONTRIBUTO ASSOCIATIVO DI PARTECIPAZIONE: 5 €; gratuito minori di 18 anni
COSA PORTARE: Scarpe e vestiario da trekking, mantellina, torcia, borraccia, bastoncini
APPUNTAMENTO: ore 9,30 Fermata Metro B Circo Massimo davanti alla FAO
ARRIVO: Fermata Metro B Circo Massimo
PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
AEV -A.ATUV Piera Volpati 342 8576000
A.ATUV Carmela Crusco 339 6958506
Tutor AEV Riccardo Virgili

Sabato 04 Aprile
Trekkincittà Botanico
Trekking Botanico e minicorso di botanica nel Parco Regionale dell’Appia Antica
Una escursione botanica all’interno del Parco Regionale Dell’Appia Antica alla scoperta e riconoscimento di piante, Fiori, alberi, curiosità del mondo floristico, durante la giornata imparerete vi divertirete, conoscerete come in un vero e proprio minicorso di botanica.
Consigliato portare lente di ingrandimento, agenda per prendere appunti e macchina fotografica, per cominciare a creare il vostro primo erbario
Ora e luogo dell’appuntamento:
ore 10,00 davanti chiesa san Policarpo (Largo Arulenio Celio Sabino)
Tempo di percorrenza totale: circa 6 ore
Lunghezza del percorso:   km 12 (approx)
Difficoltà del percorso: prevalentemente pianeggiante
Pranzo al sacco, una borraccia per l'acqua e un cappello per il sole.
Attività accessibili a tutti
Quota di partecipazione: 8 Euro Carta Amici del Parco
Per Inforidea: Riccardo Virgili 3926875973 -, info@inforideeinmovimento.org
AEV Virgili Riccardo 3926875973

Domenica 5 Aprile
ESCURSIONE
Monte Erdigheta (m 1195) e Pizzone Monti Lepini)
Un balcone sul Circeo e le isole Pontine
Da Pian della Faggeta, tipica depressione carsica dei Lepini con terreno irregolare disseminato di doline si percorre la strada sterrata per circa 4 km, entrando nel bosco fino ad arrivare all’imbocco del sentiero della direttissima per l’ Erdigheta. Arrivati alla selletta devieremo a destra verso il Pianoro “nascosto” dell’Erdigheta (1195m). Il tragitto proseguirà fino alla vetta dell’Erdigheta. Da qui la vista spazia sui Simbruini ed Ernici, a Nord est fino al Circeo, a Sud ovest proseguendo sul Monte Pizzone dove è prevista la sosta pranzo. Si consiglia di portare un binocolo per ammirare il vasto panorama.
SVILUPPO PERCORSO: Anello
DIFFICOLTA’: E
DISLIVELLO: m 550
TEMPO DI PERCORRENZA: h 5/6
LUNGHEZZA: km 10/11
CONTRIBUTO ASSOCIATIVO DI PARTECIPAZIONE: €10
TESSERA FederTrek: obbligatoria: €15
Appuntamenti:
ore 7:00 Piazzale Ostiense (angolo di viale di Porta Ardeatina);
ore 7:15 Metro Anagnina - Bar Pasticceria Cucina Mediterranea (distributore benzina Q8).
Per info e prenotazioni:
AEV Luigi De Gennaro338 158 3703

Domenica 05 Aprile

Ferrovia Nera Narni Sotterranea
Meravigliosa uscita di Trekking Experience che toccherà un suggestivo, spettacolare e semplice percorso che ci farà ripercorrere l’antica Ferrovia Nera, camminare lungo le acque del torrente Nera e visitare il piccolo e incantevole borgo di Stifone, visitare l’antica Abbazia di S. Cassiano ed esplorare i segreti nascosti nel sottosuolo di Narni con i suoi incredibili tesori sotterranei.
Il nostro sarà un percorso affascinante nella storia delle antiche ferrovie dismesse italiane: calcheremo l’antico itinerario recentissimamente ristrutturato come via escursionistica e ciclabile lungo le incantevoli e cristalline acque del torrente Nera; visiteremo Stifone; attraverseremo le montagne con le gallerie dell’antica ferrovia; visiteremo l’Abbazzia di S. Cassiano (ingresso e visita guidata 5€), mangeremo il nostro pranzo al sacco sotto le imponenti rovine del Ponte di Augusto e, per chi vorrà, scenderemo nelle spettacolari viscere sotterrane di Narni (ingresso opzionale con visita guidata 5€) con la sua storia di misteri, religione e complotti.
Difficoltà T/E – traversata Km 12 circa.
Dislivello 390 metri circa
Prenotazione Obbligatoria Pullman NO AUTO
È obbligatorio l’uso delle scarpe da trekking con suola antiscivolo, possibilmente con Vibram ed avere con se un abbigliamento idoneo, il pranzo al sacco ed una scorta d’acqua di almeno 1,5 litri.
AEV Dario Coppola 3280226894
AAEV Marcello Filacchioni 3478441394
AEV Maria Rita Landriani 3440471560
vedi locandina

Domenica 5 Aprile
TREKKINCITTA'
Dalla metropoli alla campagna romana e le sue memorie antiche: Viale Appio Claudio
Un percorso che ci porterà attraversando il Parco degli Acquedotti al quartiere dello Statuario per conoscere le realtà locali dalla viva voce di un abitante, architetture, storia, il vissuto attuale. Attraverseremo poi la “perigliosa” Appia Nuova per raggiungere la Villa dei Quintili (Ingresso gratuito alla Villa) e osserveremo la sua storia e le leggende nate intorno ad essa. Usciremo poi sull’Appia antica all’altezza del monumento degli Orazi e Curiazi e ne percorreremo un tratto fino alla Tomba di Cecilia Metella. Di lì, a pochi metri, c’è un mezzo pubblico che potrà riportare alla fermata Colli Albani della Metro A
PROGRAMMA: Appuntamento ore 9,30 S. Policarpo (Metro A Giulio Agricola)
Sono previste varie soste (brevi) allo Statuario (caffè)
E per consumare uno spuntino, Appia antica o Villa dei Quintili. (Ingresso gratuito alla Villa)
Ovvia la possibilità di lasciare il gruppo in qualsiasi momento del percorso.
ESCURSIONE: Parco degli Acquedotti, Statuario, Appia Nuova, Villa dei Quintili, Appia Antica
DISLIVELLO: circa m. 20.  Durata: 5/6 ore LUNGHEZZA: 6/7 KM
DIFFICOLTA’: turistico escursionistica. (TE)
CONTRIBUTO ASSOCIATIVO: €10
ACCOMPAGNATORI: AAEV: Silvana Turco -  AEV: Cristina Mura
Per info e prenotazioni: Silvana Turco tel 3388499954
Per i contenuti didattici durante il tour, l’escursione è limitata ai primi 25 iscritti.
COSA PORTARE: calzature con battistrada basse, abbigliamento a strati invernale comodo, pranzo al sacco, bevande, berretto caldo, occhiali da sole; facoltativi: bastoncini, taccuino e binocolo.
Obbligatoria la tessera Federtrek in corso di validità; chi sprovvisto può rinnovarla o farla direttamente prima della partenza Costo € 15,00

Domenica 19 Aprile

Traversata – Guadamello – S. Vito di Narni – Otricoli
Una traversa a ritroso nel tempo, dal Borgo medievale di Guadamello alla Torre di S. Vito di Narni, per scendere al paese di Otricoli, per finire nella ben conservata città romana di Otriculum sulle sponde del Tevere. Km 14 - disl. 300 m.
Per informazioni e prenotazione rivolgersi agli accompagnatori
AEV Alessandro Ponti 3491853779
AEV Luigi De Gennaro 338 1583703
TRASPORTO: Pullman
APPUNTAMENTO: a breve
Contributo associativo 20€ (Pullman ed escursione)
L’ESCURSIONE è confermata solo dopo un contatto telefonico con gli accompagnatori
AVVERTENZA: L’escursione può subire variazioni a discrezione dell’accompagnatore
COSA PORTARE: Almeno un litro d’acqua. Pranzo al sacco
ABBIGLIAMENTO: Scarpe da trekking obbligatorie

Domenica 19 Aprile
TREKKINCITTA'
“Roma caput aquae”- Quando il fare acqua da tutte le parti era un privilegio
Questo trekking urbano è la piacevole occasione per riscoprire la bellezza dell’enorme patrimonio acquatico di Roma, in occasione dell’imminente festività che ne celebra la fondazione.
Sapevi che a Roma c’era un lago?
Cosa ci fanno un serpente e dei granchi in centro?
Come i Romani seppero valorizzare e controllare l’acqua. L’indissolubile legame dell’acqua e i suoi percorsi nell’urbe, attraverso l’incantevole scenario dei luoghi più suggestivi e la magnificenza ingegneristica e artistica delle opere più affascinanti della capitale.
Tra miti, leggende e curiosità, un trekking urbano per le vie della capitale alla scoperta di come l’acqua ha reso questa città “eterna”.
Iniziativa riservata ai soci FederTrek. Tessera FederTrek obbligatoria.
Contributo associativo di partecipazione € 10.
MODALITA’ DI PRENOTAZIONE: scrivere una mail a iulius54@hotmail.com con i seguenti dati: nome, cognome, email e cellulare di ogni partecipante. La prenotazione è da intendersi accettata solo in caso di conferma via mail. Tessera FederTrek obbligatoria. Contributo associativo 10 €). Si consiglia la prenotazione con congruo anticipo data la limitata disponibilità di posti.
APPUNTAMENTO: ORE 9,00
RITROVO: piazza S. Bartolomeo all’Isola (Isola Tiberina – fronte chiesa)
DISTANZA: 9 Km circa - Difficoltà T
ARRIVO: piazza di Spagna (METRO A)
ACCOMPAGNATORI: ATUV/AEV Maria Rita Landriani – A.ATUV Gianluca
PER INFORMAZIONI: Gianluca 342.3282395
COSA PORTARE: Scarpe comode, pranzo al sacco, acqua.

Domenica 26 Aprile
ESCURSIONE
L’ALTRO VOLTO DELL’AUTORE. Cercando l’infinito
Un piacevole itinerario ad anello immerso nei colori primaverili dell’immensa faggeta del Parco Naturale dei Monti Simbruini.
Partendo da Campo dell’Osso si prende un facile sentiero passando accanto agli impianti sciistici. Una breve salita nella suggestiva faggeta ci porta alle Vedute di Monte Autore e un ultimo strappetto ci conduce infine sulla cima del monte dove si gode di un panorama gradevolissimo a 360° al confine tra Lazio e Abruzzo. Si prosegue scendendo nella parte orientale del monte seguendo il “sentiero dei pellegrini” che conduce sulla lunga cresta di Monna dell’Orso che si affaccia sulla valle del Simbrivio, per poi ridiscendere verso le nostre macchine. Al termine del trek ci sposteremo al Livata dove Stefania ci offrirà, nella sua Mieleria nel bosco, una merenda fatta di assaggi di diversi tipi di miele dai sapori più particolari.
Il percorso in alcuni tratti esposto, non è adatto a chi soffre di vertigini.
SVILUPPO PERCORSO: Ad anello
DIFFICOLTA’:  E
DISLIVELLO:   m 400
TEMPO DI PERCORRENZA: h 4:00
LUNGHEZZA: km 11
CONTRIBUTO ASSOCIATIVO DI PARTECIPAZIONE:  € 10
TESSERA FederTrek: obbligatoria: € 15
APPUNTAMENTI:
I Appuntamento: ore 8:00 Metro Anagnina (di fronte al Benzinaio Q8)
II Appuntamento: ore 9:30 Campo dell’Osso (Livata) davanti al Ristorante “Cristallo di neve”
PER INFO E PRENOTAZIONI:
AEV Sabina Bonini 349 2524145

Domenica 26 Aprile
TREKKINCITTA'
Grand Tour degli Acquedotti In collaborazione con il Parco dell’Appia Antica.
Lo spettacolare trekking ad anello di Inforidea per gli appassionati di storia, archeologia, natura che dall’area dei Sette Acquedotti percorre l’asse dell’Appia Antica per poi inoltrarsi nella campagna romana della Caffarella e nel Parco di Tor Fiscale. Un percorso affascinante celebrato dai viaggiatori del Grand Tour ricco di antiche tracce, sepolcri, ville e scorci spettacolari.
Appuntamento ore 9:15 uscita Metro A Cinecittà (ingresso Studi) - Partenza ore 9:30.
Difficoltà: TE per tutti. Intera giornata con arrivo a S. Policarpo in prossimità della fermata Metro A Giulio Agricola. Pranzo al sacco.
Info/prenotazioni
AEV Riccardo Virgili 392 6875973
rvirgili@gmail.com

Venerdì 24 a Domenica 26 Aprile 2020
WEEK END
Weekend a Napoli tra misteri, maghi e occultismo
(weekend adatto anche per gli appassionati di fotografia)  
"Nelle viscere di Napoli si mischiano magia e morte. Napoli non si vede ma si sente. Si tratta di una città che ha tre stratificazioni: tutti possono vedere le bellezze superficiali ma per comprenderla a pieno bisogna entrare nelle viscere dove si mescolano morte e magia. La città ha una luce diversa rispetto a qualunque altra città italiana. C'è una grande malinconia che intensifica i colori” Ozpetek
“Vedi Napoli e poi muori”, fu pronunciato da Goethe, che rimase colpito dalla bellezza e dalle meraviglie di Napoli. Napoli è un insieme di cose, in sé racchiude cultura, storia, arte, musica e folklore, con tradizioni popolari antiche e ben radicate nel territorio ma è soprattutto una città che ha tanto da dire.
Per dirla in musica come cantava un noto cantante napoletano “Napoli è mille culure…”
Andremo in giro per il centro della città e a farci da guida sarà lo stesso Goethe che ci racconterà, attraverso il suo viaggio, i vicoli e i colori con le sue tradizioni popolari ricche di superstizioni e magia miscelate a uno strano senso religioso fanno un cocktail esplosivo di questa splendida città.
AEV Riccardo Virgili cell. 39268759
ATUV Cristina Mura cell.3332734945 mail mura.cristina@gmail.com

© Associazione Inforidea Idee In Movimento CF 08396431002
Torna ai contenuti