Escursioni Ottobre Inforidea - Escursioni Roma e Lazio

"Il mondo è un libro pieno di Idee in Movimento da vivere con curiosità e passione!"
Associazione Inforidea
Vai ai contenuti

Escursioni Ottobre Inforidea

Ottobre 2022
(in continuo aggiornamento!)

Sabato 1 Ottobre
ESCURSIONE
Monte Puzzillo per la cresta Nord-Ovest e cresta Morretano
L’itinerario, che si svolge all’interno del Parco Naturale Regionale Sirente-Velino,  ci dona una grandiosa vista panoramica e l’atmosfera incantata dell’alta quota. Dal Valico della Chiesola, andiamo a  percorrere il primo tratto all’interno di un bosco su un sentiero che, con una costante ascesa di tutto rispetto, ci porterà in successione a raggiungere Monte Fratta (m. 1878), Monte Cornacchia (m. 2010), l’anticima Nord (m. 2128) e la vetta del Monte Puzzillo (m. 2174). Un percorso di cresta in uno scenario magnifico e di grande interesse naturalistico, dove con un po' di fortuna potremmo ammirare il volo dei grifoni.
Dal Monte Puzzillo scendiamo verso la valle del Morretano per poi risalire sulla vetta omonima (m. 2098). Dopo aver ammirato lo spettacolare paesaggio di tutti i monti che circondano la valle del Puzzillo e la vista del bellissimo rifugio Sebastiani, scendiamo per percorrere la verdissima vallata sulla via del ritorno, fino ad inoltrarci nel bosco di faggete per arrivare ai prati del Cerasolo e tornare al valico con la soddisfazione di aver affrontato 4 cime over 2000!!!
All’arrivo, se vi fa piacere, possiamo condividere una birra insieme.
Caratteristiche
Percorso: Anello
Difficoltà: E
Lunghezza: 15 Km circa
Dislivello: 800 m circa
Durata: 7 ore circa
Punto di ritrovo - ore 8,30 al parcheggio su terreno sterrato che si trova poco prima del Valico della Chiesola (uscita Tornimparte della A24)
Equipaggiamento
Zaino almeno 20/30l, Scarpe da Trekking, Cappello e crema solare, Strato impermeabile, bastoncini da trekking, Acqua (almeno 1l e mezzo), pranzo al sacco e snack energetici
Accompagnatori
A-AEV Stefano Petetti - cell. 3279928290
A-AEV Giulia Giuliani - cell. 3339652228
AEV Alessandro Maria Ponti - cell. 3491853779
Prenotazione obbligatoria tramite telefono, whatsapp
Contributo di Partecipazione: euro 10.00 se in possesso della “Tessera
Ordinaria” FederTrek, da esibire alla partenza.
ALTRE INFO
Evento riservato ai soci in regola con il tesseramento
(tessera Federtrek 15 € ove non presente, durata 365 gg dalla sottoscrizione).
Per la sottoscrizione o rinnovo della tessera scarica il modulo al seguente link:
https://www.inforideeinmovimento.org/files/Modulo-iscrizione-socio-tesserato_2022.pdfAVVERTENZA: L’escursione può subire variazioni a discrezione degli accompagnatori, e gli stessi si riservano la facoltà di escludere dall’escursione chi non si presenta con l’attrezzatura richiesta.La partecipazione all’escursione è confermata solo dopo un contatto telefonico o l’invio del messaggio. I partecipanti devono attenersi scrupolosamente alle indicazioni degli accompagnatori, pena la decadenza del rapporto di affidamento e l’eventuale responsabilità degli stessi. L’accompagnatore verificherà il rispetto delle condizioni di partecipazione all’inizio dell’escursione e potrà prendere decisioni insindacabili per il rispetto delle condizioni di sicurezza.

Domenica 2 Ottobre
ESCURSIONE
Progetto: Tiberis Travel Experience
Tris di Borghi in Sabina tra storia e natura
Un giro ad anello che partirà dalla storica Abbazia di Farfa, un tempo ricchissima e potentissima.
Pensate che da qui passò Carlo Magno prima di recarsi a Roma per farsi incoronare imperatore del Sacro Romano Impero! Visiteremo la Chiesa di S. Maria di Farfa e percorreremo le caratteristiche vie del borghetto, che sembra rimasto fermo ai tempi del Medio Evo. Un sentiero immerso nella natura ci porterà a Fara in Sabina, altro gioiellino della Sabina.
Ricco di testimonianze di architettura medievale e rinascimentale, lungo i suoi vicoli scopriremo palazzi storici di famiglie nobiliari. Sotto uno di essi, sede del museo civico, vi è un forno storico, presente fin dal ‘400. Vedremo l’antico forno a legna in funzione, ascoltando gli  interessanti racconti della proprietaria, inebriati dal profumo di pane e dolci che non potremo fare a meno di assaggiare!  Il nostro cammino proseguirà portandoci al convento del monache Clarisse Eremite, sorto nel ‘700 sulle rovine di un castello medievale, contornato da uno splendido giardino curato dalle sorelle. Qui chi lo vorrà, facendo una piccola offerta libera, potrà fare una breve visita guidata nella grande e antica cucina conventuale, rimasta come secoli fa con tutti i suoi utensili e pentolami. Ci verrà aperto anche il loro piccolo emporio, ricco di prodotti gastronomici e cosmetici naturali prodotti dalle laboriose mani delle sorelle.  Dalla sua terrazza panoramica del convento potremo ammirare le campagne sabine ed il borgo arroccato che raggiungeremo camminando per un bosco: Toffia. Altro splendido borgo, tra le cui viuzze vedremo murales, palazzi antichi e fiori. Incontremo una lastra di marmo “misteriosa”… scopriremo a cosa serviva!  
Ritorneremo a Farfa percorrendo un sentiero di fondovalle, e per chi sarà interessato, sarà  possibile  visitare un gioiello di artigianato locale, un  negozio di tessuti aperto dagli anni ’50, dove ci verrà mostrato come funziona un antico telaio di legno! A fine escursione potremo bere insieme qualcosa nel magnifico chiostro dell’Abbazia. Un viaggio nella storia tra emozioni e condivisione ci aspetta domenica 2 ottobre!
Dati Tecnici
Percorso ad anello di   10 km
Dislivello 500 metri circa
Tempo di percorrenza 6 ore
Difficoltà E (escursionistico)
Cosa portare
Zaino (20/30 l)
Scarponi da trekking (obbligatori)
Bastoncini da trekking (consigliati)
Capo impermeabile
Pranzo al sacco
Acqua (almeno 1 litro)
Escursione riservata ai tesserati Federtrek possibilità di tesserarsi massimo 24 prima dell'escursione previo contatto con un accompagnatore  entro il venerdì
Contributo escursione 10 euro
Info e prenotazioni
AAEV Laura Lombardozzi tel. 3470457303
AAEV Francesca Fiani  tel. 3381758165
AEV Livio Pelella
Comunicare nome cognome e numero di tessera
Ved locandina

Domenica 2 Ottobre
ESCURSIONE Pullman GT
Progetto: TREKKING EXPERIENCE
Eremo di San Venanzio e borgo di Raiano - Gole dell’Aterno - Acquedotto delle “Uccole”
OGNI COSA CHE PUOI IMMAGINARE LA NATURA L’HA GIA’CREATA (A.Eistein )
Escursione in Autobus G.T. con partenza da Roma per un facile e suggestivo trekking immersi nella natura incontaminata della Riserva Naturale Regionale delle “Gole di San Venanzio”.
Arrivati alla piazza principale del borgo storico di Raiano, a 380 mt s.l.m., costruito lungo il tracciato dell’antico tratturo Celano Foggia nella parte occidentale della valle peligna ed alla destra della Valle scavata dal fiume Aterno, scenderemo rapidamente di dislivello per affrontare il sentiero dell’Eremo, dove, dopo una breve sosta al punto panoramico dal quale si può ammirare uno degli ultimi lembi del bosco fluviale sottostante, arriveremo al piazzale antistante l’Eremo di San Venanzio.
Lungo il percorso incontreremo alcune piccole edicole votive legate al culto del santo abruzzese in cui, scolpite nella roccia, si trovano le impronte del piede, del gomito e del cranio del santo. L’Eremo suddetto è uno dei più suggestivi e meglio conservati luoghi sacri del centro italia e poggia su un corpo roccioso imponente che forma un arco naturale al di sotto del quale scorre il fiume Aterno in mille rivoli e cascate d’acqua spumeggianti.
Il santuario è dedicato all’omonimo santo/martire che da giovane, nel suo errare dalla città di Camerino, qui si fermò e pose la sua dimora come eremita; l’interno della chiesa, eretta sul sito originale, conserva affreschi cinquecenteschi che rappresentano i quattro evangelisti, ed il Compianto  costituito da 17 figure in terracotta policroma; dal corridoi delle celle eremitiche si arriva poi all’interno dell’Eremo dove, attraverso un ampio salone con affaccio panoramico sul fiume, si accede alla Scala Santa che conduce nello speco del santo ed al sedile di Santa Rina dove i fedeli si siedono per guarire dal mal di reni.
Dopo aver effettuato una visita guidata all’Eremo, con un accompagnatore locale, scenderemo verso il fiume Aterno per costeggiarlo attraverso un sistema di scale e di passerelle in legno; attraverso l’antico canale di adduzione in pietra arriveremo ai ruderi del vecchio mulino per poi fermarci al ponte di ferro a goderci una delle più spettacolari viste sulle Gole di San Venanzio.
Torneremo sui nostri passi e dopo il pranzo al sacco in un’area attrezzata saliremo di poco metri per affrontare il sentiero delle Uccole che si snoda sul lato sinistro delle gole affiancando un acquedotto romano posto sotto il livello stradale interamente scavato nella roccia che di tanto in tanto presenta boccole - Uccole anch’esse in roccia usate per il controllo delle acque.
Questo ultimo percorso di circa 4 Km si snoda per la quasi totalità a mezza costa lungo le ripide pareti delle gole, con panorami mozzafiato, per poi interrompersi all’altezza della galleria ferroviaria Corfinio.
I più coraggiosi potranno anche addentrarsi nella galleria dell’acquedotto.
Torneremo poi sui nostri passi per arrivare alla piazza del borgo di Raino per un piccolo giro turistico e a metà pomeriggio ripartiremo per la capitale con l’autobus turistico.
Accompagnatori :
AEV Mauro Giampietro: 3407222386 anche su WhatsApp  
Antonella Poggetti: 33317219546, anche su WhatsApp
Appuntamento: ore 07.30 presso uscita Metro Subaugusta - davanti Bar MEO PINELLI, Piazza di Cinecittà 56.
Partenza ore 07.30 con Autobus G.T e rientro a Roma alle ore 19.30
Quota partecipazione Euro 30 con Tessera (Euro 15) Feder Trek.
(Include: trasporto, escursione, ingresso all’Eremo di San Venanzio con guida)
Info e prenotazioni o altro :
AEV Mauro Giampietro: 3407222386
AEV Riccardo Virgili: 3926875973  
Caratteristiche escursione.
Pranzo: al Sacco-Difficoltà: E-Tilologia: ad anello-Durata:6 ore escluse pause-Lunghezza: 10 km-Dislivello 300 mt. IL PERCORSO E’ADATTO A TUTTI.
Gli itinerari potranno subire delle variazioni in base alle condizioni meteo o nel caso in cui i percorsi non fossero ritenuti sicuri dagli accompagnatori.
Cosa portare:
Scarpe da escursione leggera (sconsigliate scarpe da ginnastica), zaino leggero,  bastoncini da trekking consigliati, acqua (almeno 1/5 - 2 lt), copricapo, abbigliamento a strati traspirante, antivento/antipioggia, un cambio di biancheria -magliette e calzini -da lasciare in macchina, occhiali da sole, crema solare, sandali da mare per scendere in acqua nel torrente; consigliati macchina fotografica e binocolo.

Domenica 2 ottobre
TREKKINCITTÀ
“Camminando tra i versi” Parte II
Si prosegue con l’immersione nella poesia. Un altro percorso esperienziale e coinvolgente, che permetterà ai partecipanti di vivere un’emozione unica: la simbiosi con i poeti che si incontreranno in questo cammino, come è stato in quello precedente, tra atmosfere uniche e panorami artistici, urbanistici e naturalistici senza eguali.
Inizio: Piazza di Spagna 26 (Davanti alla Casa Keats e Shelley) h. 9:00
Fine: Piazza Campo de’ Fiori (Sotto alla statua di Giordano Bruno)
Difficoltà: T
Cosa portare: scarpe e vestiti comodi e idonei al trek urbano, acqua, mascherina e gel disinfettante mani
Durata: circa 5 ore (inclusa pausa pranzo al sacco)
Lunghezza: 8,16 km
Partecipazione: uso di radioline audiotrasmittenti (con auricolari) a 2 euro a partecipante - massimo 20 partecipanti (prenotazione necessaria)
Contributo associativo escursione: 10 euro
È obbligatoria la tessera associativa in corso di validità
ATUV: Federico Papa (INFORIDEA) 3774370298, federico37papa@gmail.com
LINK PER SCARICARE LA LOCANDINA:
Scarica locandina
Mezzi pubblici per Piazza di Spagna: METRO A (FERMATA SPAGNA - ALL’USCITA DALLA METROPOLITANA PERCORRERE VICOLO DEL BOTTINO FINO ALLA PIAZZA)
Mezzi pubblici da Piazza Campo de’ Fiori: recarsi a Corso Vittorio Emanuele tramite Via dei Baullari e vedere le seguenti linee: BUS 46 (DIREZIONE PIAZZA VENEZIA); BUS 62 (DIREZIONE STAZIONE TIBURTINA); BUS 64 (DIREZIONE TERMINI); BUS 916 (DIREZIONE PIAZZA VENEZIA)
N.B. IL TREK "CAMMINANDO TRA I VERSI" SI ARTICOLA IN 2 ESCURSIONI TRA LORO INDIPENDENTI MA AL TEMPO STESSO COMPLEMENTARI. CHI HA PARTECIPATO ALLA II PARTE DEL TREK NEI PROSSIMI MESI POTRÀ PARTECIPARE ANCHE ALLA PRIMA E VICEVERSA.

Domenica 2 Ottobre
TREKKINCITTÀ
Il tesoro sepolto. Alla ricerca della Roma perduta.
La Roma di fine Ottocento è una città in febbrile trasformazione dove sorgono grandi ministeri, si tracciano strade e nascono nuovi quartieri. Per “abbellimenti” e ampliamenti si sacrificheranno però pezzi della città antica e molte delle meravigliose ville barocche con i loro giardini.
Sarà l’opera di Rodolfo Lanciani, illuminato archeologo, che ci restituirà gli straordinari tesori riemersi dagli scavi profondi della città. Facciamoci guidare dal suo amore per l’antico per rintracciare sul nostro percorso gli horti patrizi dell’Esquilino, statue meravigliose, pugili, porte magiche…
Appuntamento ore 9:15 alla Basilica dei SS. Cosma e Damiano (via dei Fori imperiali) - Partenza ore 9:30. Percorso a tappe. Intera giornata con arrivo al Ghetto. Pranzo al sacco.
Contributo associativo di partecipazione euro 10,00 + euro 2,00 per audiotrasmittenti. Obbligatoria tessera FederTrek in corso di validità.
Numero max 25 partecipanti.
Prenotazione: ATUV Stefano Baldassarre 348 3072144
stefano.baldassarre.art@gmail.com

Da venerdì 07 ottobre a domenica 09 ottobre 2022
VIAGGI E WEEK END
Campo Base Sibillini 6.5: Progetto di promozione turistica e storico-culturale del territorio dei Monti Sibillini
Ripartiamo insieme camminando.
Trekking residenziale di 3 giorni sui Monti Sibillini
Un weekend che ci porta nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini alla scoperta di luoghi incantati come le famose Lame Rosse, al lago di Fiastra, fino a scoprire dei borghi tra i più belli d’Italia.
Info e contatti e prenotazioni AEV Sabina Bonini 349 2524145
per tutte le info programma e dettagli vedi la locandina!

Dal 09 al 14 Ottobre
VIAGGI E WEEK END
VIAGGIO TREKKING A MALTA
TRA STORIA MILLENARIA E NATURA SELVAGGIA
Prepara lo zaino e parti con noi per un viaggio trekking a Malta alla scoperta della sua storia millenaria e la sua natura incontaminata e selvaggia. Malta con oltre 7000 anni di storia è  ideale per un turismo all’aria aperta. Questa proposta è pensata per tutti i tipi di camminatori che vogliono rimanere affascinati da questa piccola ma allo stesso tempo ricca isola. I nostri trekking esperienziali e panoramici di mezza giornata sono il modo migliore per godere appieno di questo gioiello del Mediterraneo
PER INFO E PRENOTAZIONI
ATUV/GAEE Mura Cristina cell. 3332734945 mail mura.cristina@gmail.com

Sabato 15 Ottobre
ESCURSIONE
STORIE TRA I MONTI DI UN BORGO NARRANTE
Orvinio – Monte Serrapopolo  
Tra le pendici dei monti Lucretili esiste un paesino dove accadono cose speciali: camminando per le pietrose viuzze si sentono racconti di un tempo passato… Siamo ad Orvinio, un “borgo narrante” che ricerca in ogni suo sasso, casa, piazza, edificio la propria storia, le proprie radici, che svela il modo di un vivere lontano, restituendo senso al presente. Non a caso è annoverato tra i borghi più belli d’Italia! Ed è proprio qui che vi accompagneremo a sentire le storie di quanti vi hanno vissuto. Basterà interrogare delle coloratissime mattonelle per scoprire la vita e i segreti che conservano quei luoghi e chi li ha abitati. Dopo aver visitato il graziosissimo borgo, raggiungeremo il pianoro delle Pratarelle (909 m), una distesa erbosa molto frequentata da cavalli e mucche al pascolo brado, che si abbeverano nell’ acqua di un fontanile e brucano l’ erba del pianoro.   Da qui seguiremo per un lungo tratto il cammino di San Benedetto tra boschi di querce e cerri, cespugli di ginestra e ginepro. Lasciato il percorso proseguiremo per il monte Serrapopolo (1180 m) con la sua croce che guarda il Pellecchia, il Gennaro e il Terminillo…360 ° di splendore! Con un giro ad anello torneremo alle Pratarelle per poi scendere in paese e rifocillarci, volendo, presso la “Ristomacelleria”, una macelleria molto particolare che ti cucina sul momento quello che compri…e per non far torto ai vegetariani prepara anche degli ottimi contorni di verdura.
Insomma … da non mancare!
Appuntamento ore 9:00 al Parcheggio Piazza Girolamo Frezza, 6 ORVINIO  (RI)
DIFFICOLTA’ E
LUNGHEZZA 12 Km
DISLIVELLO + -500 m
DURATA 6 h
AEV Simonetta Rossi      3398261880 (INFORIDEA)
AEV Pippo Moccaldi       3295603273 (SENTIERO VERDE)
AAEV Carla Cianchetti    3491687415
AAEV Valentina Alonzo  3381643331
Vedi Locandina

Domenica 16 Ottobre
ESCURSIONE
Borgo Monteleone Sabino (RI): Percorso S. Vittoria, Area Archeologica Trebula Mutuesca
Dal centro abitato del delizioso borgo di Monteleone inizia il nostro percorso ad anello.
Vecchie carrarecce e sentieri nel bosco ci condurranno a passo lento sul sentiero di S.Vittoria..
L’esperienza è impreziosita da un contesto naturalistico emozionante fino ad arrivare al Santuario di S.Vittoria e al sito archeologico di Trebula Mutuesca, l’antica città Sabina che i Romani conquistarono intorno al 290 a.C. Il Silenzio e la Bellezza del Santuario di Santa Vittoria faranno da cornice a una indimenticabile esperienza, praticheremo tecniche di Pranayama (la scienza del respiro), per rilassare mente e corpo.
Accompagnatori:
A-AEV Marco Sanna 3357761035
A-AEV Fabio Ferri 3383438240
AEV Riccardo Virgili
Prenotazioni
Preferibilmente via WhatsApp, indicando nome, cognome dei partecipanti, sarete ricontattati
Punto di Ritrovo:
ore 9.30 Bar Piazza XXIV APRILE – MONTELEONE SABINO (RI)
posizione GPS 42.2341236 12.8558821
Non parcheggiare in piazza – trovare parcheggio negli apposti spazi consentiti
Contributo associativo di partecipazione
L’escursione è strettamente riservata ai soci Federtrek
Contributo associativo di partecipazione all’’escursione € 10
TESSERA FederTrek obbligatoria: € 15 (può essere sottoscritta ad inizio escursione, durata 365 gg).
Gli itinerari potranno subire variazioni in base alle condizioni meteo o nel caso in cui i percorsi non
fossero ritenuti sicuri dagli accompagnatori.

Domenica 16 Ottobre
FAMILY TREKKING
Parco di Veio - Il verde delle Valli del Sorbo
A nord di Roma tra la via Flaminia e via Cassia si estende con i suoi 15.000 di ettari Il Parco Naturale Regionale di Veio, è il quarto parco per estensione del Lazio. La Valle del Sorbo lungo il corso del fiume Cremera è una delle località più suggestive dell'area protetta del Parco di Veio, un posto perfetto dove passare una giornata di spensieratezza con una passeggiata adatta a tutti. Lontano dai rumori della vita quotidiana sul ampi pascoli, dove vivono indisturbati gli animali allo stato brado, i cavalli, le mucche, circondati da boschi misti di querce, possiamo ammirare un paesaggio di particolare valore riconosciuto come Sito di Importanza Comunitaria.
dati tecnici
Percorso ad anello di circa 6 km
Dislivello ~150 metri
Tempo di percorrenza 6 ore
Difficoltà T/E (escursionistico)
Cosa portare
Scarpe comode consigliate scarpe da trekking
Un piccolo telo o asciugamano
Capo impermeabile, vestiario comodo
Pranzo al sacco e snack secondo le proprie necessità
Acqua almeno 1,5 litro
Contributo escursione 10 euro, bambini fino a 10 anni gratis
Obbligatoria Tessera Federtrek, possibilità di tesserarsi la mattina dell’escursione (15 €, validità 365 giorni per le iniziative di tutte le Associazioni confederate)
Per info e prenotazioni:
AEV Magdalena Sobusiak  3287292513
AEV Marco Tucci 3405351743
Comunicare nome cognome e numero di tessera

Domenica 16 Ottobre
ESCURSIONE
Il romitorio - speco di San Michele a Nemi.
Siti di interesse: L’acquedotto romano, Nemi, lo speco di San Michele,le Grotticelle e le fonti dell’acqua di Nemi, il lago di Nemi (periplo sentiero CAI 515 ), il Bosco dei papiri, l’emissario del lago di Nemi, il museo del lago di Nemi, Genzano. L’itinerario partirà dal parcheggio delle Piaggie ed attraverso un percorso diverso ed alternativo, molto wild, ci consentirà di godere del lago di Nemi attraverso l’evoluzione  geologica del territorio condizionata dai fenomeni vulcanici  e sismici e dagli interventi dell’uomo. Lungo la prima parte seguiremo un sentiero coperto da fitta vegetazione e vedremo i resti dell’originario bosco misto che avvolgeva le pendici del lago prima delle modifiche che la vegetazione autoctona ha subito, con l’introduzione del castagno nel XVII secolo, consistente in elementi del Q.T.A. (querce - tiglio - aceri) e ci fermeremo a godere del panorama osservando il bacino del lago sottostante da numerose terrazze naturali. Entreremo nella roccia lavica tra tunnel e gallerie percorrendo il tratto dell’originario acquedotto romano, poi riadattato ed attualmente funzionante, tra rivoli di acqua muschi licheni e felci per poi arrivare ad un altare rupestre dedicato all’Arcangelo, che accompagna le anime nell’aldilà, attraverso una scalinata in legno. Il romitorio/speco è stato recentemente fatto oggetto di lavori di bonifica e conservazione/restauro e grazie alla disponibilità di un custode volontario avremo la possibilità di entrarvi per visitarlo assaporando e rivivendo le percezioni del sacro che hanno vissuto i pellegrini che dal 1400 si sono immersi nella grotta con affaccio sul lago sottostante. Dopo la sosta per il pranzo scenderemo verso il fondo del cratere vulcanico incontrando i resti di un casermone diroccato in origine adibito a masseria per poi arrivare alle Grotticelle in tufo ed al vecchio sito di pescaggio dell’acqua minerale di Nemi, attuale esempio di archeologia industriale. Effettueremo il periplo completo del lago di Nemi incontrando le piccole calette e spiaggette che costeggiano il lago, il Bosco dei papiri ed il maestoso albero che si trova li come guardiano per poi arrivare all’emissario del lago, nascosto nella vegetazione lacustre; si tratta di un tunnel scavato nel tufo e nel granito, un condotto artificiale realizzato nel IV secolo a.C. per regolamentare le acque del lago e per evitare straripamenti sui terreni prospicienti pianeggianti e per approvvigionare a fini irrigui la piana di Ariccia che si sviluppa al di là del versante opposto del vulcano. I partecipanti più temerari potranno anche accedere per un breve tratto ad ammirare questa straordinaria opera ingegneristica etrusca. Arriveremo poi al Museo delle navi situato sulla riva settentrionale del lago di Nemi costruito negli anni '30 per ospitare gli scafi delle due imbarcazioni romane recuperate dal fondo del bacino lacustre. Il Museo delle Navi Romane costituisce il primo esempio di struttura concepita appositamente in funzione del contenuto e condizionata da quest’ultimo nelle originali soluzioni architettoniche adottate. Proseguiremo poi in direzione del centro abitato di Genzano per arrivare, su strada asfaltata fino al punto di partenza, soffermandoci ad ammirare le bellezze di questo paese dei castelli Romani.
Primo Appuntamento: ore 08.00 presso uscita Metro Subaugusta - davanti Bar
MEO PINELLI, Piazza di Cinecittà 56.
Secondo Appuntamento: ore 09.00 parcheggio le Piagge che si trova in una traversa
a sinistra lungo la Via Latina.
GLI ACCOMPAGNATORI :
AEV Mauro Giampietro: 3407222386 anche su WhatsApp
Antonella Poggetti: 33317219546, anche su WhatsApp
Quota partecipazione Contributo euro 12 euro per associati Federtrek
Tessera Federtrek euro 15.00.
Info e prenotazioni o altro :
AEV Mauro Giampietro: 3407222386
Caratteristiche del percorso :
Ad anello. - Difficoltà: T/E - Lunghezza: 15 km circa. - Dislivello: 550 mt.
Tipo di percorso: sentieri 60% - stradelli in terra battuta 20 % - strada
pavimentata/asfaltata 20 %- Scoperto 16 % - Ombreggiato 12 % - Boscoso 72 %. -
Durata: 5/6 ore circa escluse le soste.
Gli itinerari potranno subire delle variazioni in base alle condizioni meteo o nel caso
in cui i percorsi non fossero ritenuti sicuri dagli accompagnatori.
Cosa portare:
Scarpe da escursione leggera (sconsigliate scarpe da ginnastica), zaino leggero, bastoncini da trekking consigliati, acqua (almeno 1/5 - 2 lt), copricapo, abbigliamento a strati traspirante, antivento/antipioggia, un cambio di biancheria -magliette e calzini -da lasciare in macchina, occhiali da sole, crema solare; consigliati macchina fotografica e binocolo.

Da venerdì 21 ottobre a domenica 23 ottobre 2022
VIAGGI E WEEK END
"Le spettacolari crete senesi, con la e-bike in una delle zone più incantevoli della Toscana"
Le crete senesi rappresentano uno dei contesti più emozionanti e suggestivi della Toscana. I paesaggi sono di una bellezza struggente, stradine serpeggianti tra le colline con file di cipressi a fare da contorno e sfumature di colori che solo i più grandi pittori hanno saputo riprodurre, fissandoli da secoli nell’immaginario collettivo. Le gite programmate sono state studiate con l’intento di proporre itinerari originali e particolarmente appaganti. Senza nulla togliere agli itinerari più battuti, quelli proposti hanno sicuramente un indiscusso valore aggiunto. Attraverso i caratteristici calanchi di argilla, spettacolari opere d’arte create dai resti di un immenso mare, arriveremo a scoprire contesti di una bellezza inaudita, capaci di scatenare emozioni uniche e irripetibili, che rimarranno impresse indelebilmente nella memoria.
Vivremo tutto questo in sella a e-bike, che ci aiuteranno ad addolcire i sentieri consentendoci di godere appieno delle bellezze circostanti.
Accompagnatori:
AEV Fabrizio Bernini Tel. 3204390989

Domenica 23 Ottobre
TREKKINCITTÀ
Il mio Medioevo. Le chiese della prima cristianità.
Sulle fondamenta delle antiche domus romane, il Cristianesimo delle origini muove i primi ma decisi passi nella nuova dimensione spirituale e architettonica che segna il passaggio dal mondo antico e pagano al medioevo.
Incontreremo così, mescolati alle storie di martiri e santi, tra trasformazioni e riutilizzi di materiali, i segni e i simboli della nuova cultura cristiana, straordinari mosaici, eventi miracolosi in una passeggiata in quel medioevo più intimo e spirituale e così poco conosciuto.
Appuntamento ore 9:00 all’ingresso della fermata Metro B Piramide - Partenza ore 9:15. Percorso in 10 tappe. Intera giornata con arrivo a via dei Fori Imperiali. Pranzo al sacco.
Contributo associativo di partecipazione euro 10,00 + euro 2,00 per audiotrasmittenti. Obbligatoria tessera FederTrek in corso di validità.
Numero max 20 partecipanti.
Prenotazione: ATUV Stefano Baldassarre 348 3072144
stefano.baldassarre.art@gmail.com

Domenica 30 Ottobre
TREKKINCITTA'
Tuscolano tra Parco e Realtà!
Un quartiere con uno strano vestito addosso quello del Tuscolano. Da un lato perbenista e conformista con la sua bella pelliccia verde patinata degli antichi Acquedotti e dall’altro un mondo fatto di artisti di strada, di visi consumati sui marciapiedi, di rifugi dove nascondersi e non pensare a niente! Luoghi così differrenti ma vicini tra loro dove per decenni la cinematografia ne ha immortalato i volti, le vie, le piazze…
Vi racconteremo questo e molto altro immergendovi in un Trekkincittà emozionale fatto di racconti, natura, arte e Cinema…
Appuntamento: Davanti agli Studi Cinecittà Metro Cinecittà
Difficoltà: T
Lunghezza 15 km circa
Contributo 12 euro incluso di audio-trasmittenti
AEV Riccardo Virgili Tel. 3926875973
ATUV Cristina Mura Tel. 3332734945

© Associazione Inforidea Idee In Movimento CF 08396431002
Torna ai contenuti